11 Marzo 2021

Genova: Museo emigrazione sarà pronto nel 2022

di Redazione Cralt Magazine
Il museo sarà in gran parte basato sulla narrazione delle storie di chi dall’Unità d’Italia a oggi è partito in cerca di fortuna in altri Paesi

Ci sarà anche la first lady Usa Jill Biden all’inaugurazione del futuro Museo dell’emigrazione italiana. Lo ha detto Paolo Masini, presidente del comitato d’indirizzo del Mei, alla presentazione dell’avvio dei lavori della nuova struttura.

Jill Jacobs Biden, infatti, ha origini italiane. La sua famiglia, il cui cognome era Giacoppo, è originaria di una frazione del comune di Messina, in Sicilia, e i suoi bisnonni sbarcarono a Ellis Island.
Il museo sarà in gran parte basato sulla narrazione delle storie di chi dall’Unità d’Italia a oggi è partito in cerca di fortuna in altri Paesi” dice Pierangelo Campodonico, direttore dei Musei del mare e segretario del comitato di indirizzo del Mei.

Il progetto, sostenuto dal Mibact e realizzato dal Comune di Genova in collaborazione con la Regione Liguria e con il contributo della Compagnia di San Paolo, era stato presentato nel giugno del 2018.
Spero procedano in fretta, con il modello Genova ma intanto sono molto orgoglioso che sia Genova a ospitare questa struttura – dice il sindaco Marco Bucci – questo è un tema che mi tocca molto, io stesso sono stato un emigrante in passato”.

fonte Travelnostop