17 Febbraio 2021

2021: Cammina, respira, mangia, ama!

di Redazione Cralt Magazine
Alla scoperta del Parco dello Stirone e del Piacenziano ricco di reperti fossiliferi dell'era Terziaria e Quaternaria.
Natura e Cultura, insieme in tutte le stagioni del nuovo anno! Il 2021 si apre nel segno dell'outdoor
tra i Castelli del Ducato ed i Parchi del Ducato, in Emilia, con una rosa di opportunità per stare bene all'aria aperta e per rispondere al bisogno dei turisti di camminare, fare trekking, pedalare,
ammirare paesaggi mozzafiato, immergendosi in valli da favola, fotografare le fortezze in collina o
in montagna, che passeggiando si avvistano.
L'inverno ispira idee. Cosa si può fare, in piena sicurezza e zone gialle e zone bianche permettendo, verificando prima tutte le disposizioni dei Dpcm?

Alla scoperta del Parco dello Stirone e del Piacenziano ricco di reperti fossiliferi dell'era Terziaria e Quaternaria. Nel parco e nelle vicinanze si trovano il Borgo e Mastio forttificato di Vigoleno, la Rocca Viscontea di Castell'Arquato, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino e altri splendidi manieri del Circuito dei Castelli di Parma, Piacenza e Pontremoli.
Seguirete il tragitto di un torrente straordinario, lo Stirone, tra pareti ricche di fossili che tocca i comuni di
Fidenza (PR), Salsomaggiore Terme (PR), Alseno (PC) e Vernasca (PC), e si sviluppa ai lati del torrente, con un'ampiezza media di circa 1 Km, dalla località La Villa, a monte, fino al ponte sulla  via Emilia, a Fidenza.
L'Area Piacenziano si sviluppa tutta in territorio Piacentino e tutela le nove stazioni dell'Ex Riserva,
fisicamente separate tra loro, distribuite in cinque diverse vallate, e ricadenti nei Comuni di Castell' Arquato, Lugagnano Val d'Arda, Vernasca, Gropparello e Carpaneto Piacentino.