03 Luglio 2018

Sacra di San Michele, Susa e il forte di Exilles

di Redazione Cralt Magazine
Visita alla Sacra di San Michele nella Valle di Susa che storicamente collega il Piemonte alla Francia
E' una visita particolare quella che il CRALT Lombardia vuole offrire; luoghi che sono direttamente correlati con la storia d' Italia. L’abbazia, amministrata dai benedettini fino al secolo XV, annovera alcune importanti opere di arte figurativa medioevale quali lo "scalone dei morti "e la porta dello zodiaco di scultura romanica.

Le origini di Susa "Porta d'Italia" si perdono nella storia. Nel 500 a.C., quando città come Aosta e Torino non erano ancora state fondate, in Susa esisteva una realtà celtica perfettamente organizzata dai sacerdoti druidi.

A seguire la visita al  Forte di EXILLES  uno dei monumenti più antichi della Valle Susa. Le sue origini sono ancora incerte ma intorno al 1155 esisteva già quando Exilles rappresentava il confine estremo orientale del principato dei conti d'Albon.

Fatto radere al suolo dai francesi in seguito al trattato di Parigi nel 1796, il Forte viene ricostruito tra il 1818 e il 1829 dal Re di Sardegna. Il forte fu disarmato nel 1915 e perse definitivamente ogni funzione militare l'8 settembre 1943 quando venne abbandonato definitivamente dai militari.
Nel 1978 la Regione Piemonte acquisisce il bene dal demanio militare, con l'impegno di provvedere al restauro e recupero funzionale del monumento.